Continuano a diffondersi, in provincia di Asti, le truffe in abitazione specialmente ai danni di anziani. Le segnalazioni che giungono alle forze dell’ordine sono molteplici e giungono da varie parti della provincia. Falsi carabinieri, oppure le truffe riguardano false sanificazioni delle abitazioni private.

Nei giorni scorsi, a Moncalvo, finti carabinieri hanno cercato di introdursi nell’abitazione, ma fortunatamente sono stati messi in fuga. I malintenzionati, infatti, dopo aver forzato la porta di ingresso, si sono trovati faccia a faccia con il proprietario di casa, che, minacciando di chiamare i carabinieri, è riuscito a metterli in fuga.

A Portacomaro, due finti carabinieri si sono introdotti nella casa di un’anziana e sono riusciti a farsi consegnare gioielli e contanti.

Asti, covid usato come pretesto per le truffe

Recentemente sono stati segnalati fenomeni di truffe in abitazione ai danni di anziani anche ad Asti e a Chiusano. In entrambi i casi si tratta di truffe legate al covid. Sabato 20 marzo una sfortunata anziana, è stata vittima di una truffa dove un uomo, si è presentato press la sua abitazione, dicendole di dover sanificare i locali, facendosi consegnare cento euro in contanti e diversi gioielli.

Articolo precedenteBenzina, sale da 20 settimane: verde a 1,579 euro
Articolo successivoDona parte del fegato alla figlia di 3 anni (e la salva)

Rispondi