Una bravata che poteva trasformarsi in dramma quella di un ragazzino di 15 anni che chiaramente sprovvisto di patente ha deciso di prendere la macchina del papà e scorrazzare per le strade di Candiolo.

È accaduto mercoledì notte. Girando per la cittadina piemontese incontra però un posto di blocco dei carabinieri e tenta così la fuga forzando l’alt imposto dai militari dell’Arma.

Nella fuga un militare gli si para davanti rischiando di essere investito, ma il ragazzino non curante del pericolo accelera e fugge via.

Partono così le indagini dei carabinieri che grazie alla stazione dell’Arma di Vinovo, città in cui risiede il giovanissimo, lo rintracciato e lo denunciano per resistenza a pubblico ufficiale, reato contestato se si forza un posto di blocco delle forze dell’ordine. I carabinieri trovano l’auto la sera stessa dei fatti, il ragazzo, spaventato l’ha abbandonata a bordo strada con le chiavi ancora nel quadro.

Non è stato complicato risalire al proprietario dell’auto e all’improbabile conducente. Davanti al padre ha ammesso di aver preso la macchina mercoledì notte mentre lui dormiva.”Volevo solo farmi un giro“, si giustifica. Il giovane è stato anche multato per guida senza patente.

Articolo precedenteBambini: Lega in Piemonte al lavoro per ‘evitare una Bibbiano piemontese’
Articolo successivoRivara, oggi l’ultimo saluto al piccolo Andrea

Rispondi