Il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte insieme con tutti i consiglieri accolgono con gioia il pronunciamento del Tar che respinge la sospensiva sull’ordinanza firmata dal governatore Alberto Cirio per la misurazione della temperatura agli studenti delle scuole piemontesi.

Il ministro con delega ai banchi a rotelle Lucia Azzolina ha compreso qual è la caparbietà di noi “bogianen” e ora prenda atto dell’inutile faziosità della sua impugnazione contro la nostra ordinanza: il Piemonte continuerà a difendere fino in fondo la salute e la sicurezza dei suoi figli.

Il governo dovrebbe pensare a fare altrettanto, o almeno a garantire un dignitoso svolgimento delle lezioni. I problemi della nostra scuola non derivano certo da un obbligo di buonsenso com’è quello di misurare la febbre, che per altro non ha creato nessuno dei disagi annunciati con toni apocalittici dalla Azzolina. Lei pensi piuttosto a recuperare i banchi a rotelle promessi e mai arrivati.

Articolo precedenteVerolengo: continua lo scontro tra C***Pound e il Comune sull’amianto
Articolo successivoRicca (Lega) ‘carenza organico Polizia, pronti a farci sentire dal Governo’
I Comunicati Stampa arrivati in redazione

Rispondi