Circa duecento commercianti torinesi hanno partecipato con mascherine e cartelli al flash mob organizzato in piazza Castello, davanti alla sede della Giunta regionale, da 54 associazioni di via che rappresentano più di 6.000 attività del territorio.

“Vogliamo fare sentire la nostra voce e chiedere certezze. Riaprire non significa ripartire. Avremo tanti costi e ci manca la liquidità”, spiegano i commercianti che sono stati ricevuti dal presidente della Regione, Alberto Cirio.

Articolo precedenteAutostrade: Mit, ok Cipe completamento Asti-Cuneo
Articolo successivoNas trovano tre chiodi nel pane, ammenda confermata
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi