Sono accusati di tre rapine a mano armata, in danno di altrettanti supermercati di Torino. Sono due uomini – M.R. di 29 anni e M.D. di 35 – arrestati dalla Squadra Mobile della Questura.

Le indagini, coordinate dal pm Eugenia Ghi, sono scattate nel dicembre 2020, quando i due, pistola in pugno, hanno fatto irruzione in un minimarket del quartiere Madonna di Campagna e si sono fatti consegnare 2.300 euro in contanti.
Gli inquirenti li hanno identificati grazie alle immagini registrate dai sistemi di video sorveglianza e ad alcune intercettazioni.

I banditi sono accusati inoltre di altri due colpi, messi a segno nello stesso supermercato, sempre nel quartiere Madonna di Campagna. Bottino oltre 7mila euro. M.R. è ritenuto responsabile di queste ultime due rapine, avvenute nel marzo e nell’aprile 2021, in concorso con M.D., che è indiziato anche per la rapina del dicembre prima.

Quest’ultimo è già detenuto in carcere perché arrestato lo scorso 21 luglio dopo che, armato di forbici, aveva rapinato un altro supermercato.

Articolo precedenteGiorgetti “Mirafiori soddisfa tutti i requisiti per ospitare Intel”
Articolo successivoPulizia sul fondale del Po: trovate sei bici e 2 monopattini in sharing
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi