“Da bianca e da francese, mi rifiuto di mettermi in ginocchio per George Floyd“. Sono le parole affidate a un video di Marion Maréchal-Le Pen “non è di rispetto, ma di sottomissione”.

Come donna bianca e francese non devo scusarmi per la morte di un afroamericano negli Stati Uniti e nemmeno per la morte di un criminale, una morte accidentale avvenuta in seguito a un arresto”, continua Marion Le Pen tra le polemiche. “Io mi rifiuto di mettere un ginocchio a terra, mi rifiuto di lasciare che il mio Paese diventi il campo da gioco della sinistra e degli antirazzisti“.

Maréchal-Le Pen inoltre attacca il governo francese, reo di aver consentito le manifestazioni violente “per calcoli politici e stupidità”. La conclusione della Nipote di Marine Le Pen, ‘capo’ del Front National è ancora più profonda: “tutti questi gruppi politici che manifestano non hanno mai subito colonizzazioni o schiavitù”.

Articolo precedenteDroga, rapine, estorsioni: grande operazione di polizia in Piemonte
Articolo successivoBarriera, mamma e figlia si lanciano dal 3 piano per salvarsi dall’incendio
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi