“Assurda e pericolosa la scelta del Senato di autorizzare il processo a Salvini”. Il Presidente del Gruppo Lega Piemonte commenta così la decisione presa nel tardo pomeriggio di oggi a Palazzo Madama, dove con 149 voti favorevoli e 141 contrari, l’aula ha detto sì al procedimento nei confronti dell’ex ministro dell’Interno. La vicenda al centro del dibattito parlamentare è quella legata al caso Open Arms, dal nome della nave della Ong spagnola che nell’agosto 2019 rimase bloccata in mare per 19 giorni per volere, appunto, di Salvini.

“Una decisione vergognosa quella del Senato, testimonianza di un Governo sotto scacco da parte del centro sinistra, garantista a parole, ma forcaiolo all’occorrenza. Più comodo portare il nostro leader in tribunale, piuttosto che affrontare la realtà degli sbarchi incontrollati, vera e propria piaga dell’Italia resa ancor più grave dal pericolo Covid. Si tratta di un processo politico alla Lega che non fermerà la nostra azione di rinnovamento del Paese”. “Solidarietà mia e di tutto il Gruppo Lega in Regione Piemonte al nostro leader Salvini. I cittadini italiani e piemontesi stanno con lui, perché è stato l’unico a mettere fine alla mangiatoia dell’immigrazione clandestina fatta di immigranti economici” conclude il capogruppo del Carroccio.

Articolo precedenteMorto David Caruso, si era schiantato con la moto a Orbassano il 9 Luglio
Articolo successivoScommesse sportive: calendari sballati e bonus clamorosi dalle agenzie
I Comunicati Stampa arrivati in redazione

Rispondi