Il Piemonte da oggi ha numeri da zona bianca. Può quindi partire il conteggio che, dopo tre settimane con gli attuali parametri, può traghettare la Regione nella nuova fascia. Lo annuncia il governatore Alberto Cirio, sulla base del pre-report settimanale del ministero della Salute e dell’Iss. Che sarà validato domani.

Nella settimana 17-23 maggio, dice infatti il pre-report, cala ancora l’incidenza dei nuovi casi. La percentuale di positività dei tamponi si riduce passando da 4.5% a 3.2%. L’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi scende da 0.79 a 0.70. Sotto soglia, e ulteriormente ridotti, i tassi di occupazione dei letti ordinari (dal 19% al 14%) e in terapia intensiva (dal 22% al 15%). Giù i focolai attivi, i nuovi e il numero di persone non collegate a catene di trasmissione note.

Zona bianca vicina per il Piemonte

“L’incidenza media del Piemonte da oggi è scesa sotto la soglia di 50 casi ogni 100 mila abitanti – sottolinea Cirio con l’assessore alla Sanità Luigi Icardi – questo significa che comincia il conto alla rovescia per entrare ufficialmente in zona bianca. Continuiamo a essere prudenti e proteggiamo questo risultato importante”.

Articolo precedentePreso alla Crocetta ladro seriale di bici: è la dodicesima volta
Articolo successivoDramma a Leinì, aveva avuto mal di testa. Muore bimbo di 10 anni
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi