Simon Levis Sullam, Professore Associato di Storia Contemporanea presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, twitta, compiaciuto, il libro di Giorgia Meloni posto a testa all’ingiù”.

“La violenta volgarità del docente rappresenta mirabilmente gli hate speech su cui la sinistra imperversa. Nulla da dire questo giro? Da parte nostra soverchia commiserazione per chi combatte con la retorica anacronistica dell’antifascismo livoroso e militante una donna nata nel 1977. Lasciamo al docente la copertina di Linus dell’antifascismo militante volentieri. Perché senza di essa rimarrebbe nudo come un verme”.

Lo dichiara Andrea Delmastro, deputato di Fratelli d’Italia.

Articolo precedenteLega Piemonte, nel weekend 110 banchetti per #mangiacomeparli
Articolo successivoDante, i primi 3 canti dell’inferno in piemontese
I Comunicati Stampa arrivati in redazione

Rispondi