Martedì 17 Novembre, a Torino, un 42enne, italiano, ha rubato una Fiat Uno, gnaro che fosse munita del sistema di GPS, il ladro è stato rintracciato dalla Volante in corso Cincinnato. Dopo averla raggiunta l’hanno inseguita fino a via Plava, dove gli agenti gli hanno imposto l’Alt ma il 42enne ha tentato la fuga.

Durante il successivo controllo all’interno dello zaino del 42enne, gli agenti hanno trovato un passamontagna, tre coltelli (uno della lunghezza di 30 cm e due di 16 cm), quattro giravite, tre taglierini, una pinza e un paio di forbici usati. Tutti attrezzi presumibilmente usati per rubare l’auto, sostengono gli agenti.

In un’altra sezione dello stesso zaino l’uomo aveva un paio di scarpe, una felpa, un cappellino, un paio di jeans e occhiali da sole. Capi d’abbigliamento portati al seguito per effettuare dei cambi veloci e non essere rintracciato, una volta compiuto il reato, ne deducono gli agenti.

Il ladro, con diversi precedenti di Polizia, è stato arrestato per furto e resistenza a pubblico ufficiale. E’ stato anche denunciato per porto di armi od oggetti atti ad offendere e sanzionato per aver violato le normative anti coronavirus.

Articolo precedenteNegazionisti, ambulanza inseguita e insultata: ‘gira a vuoto’
Articolo successivoCarceri, Lega: situazione drammatica in Piemonte e Valle d’Aosta

Rispondi