La didattica a distanza rendeva un ultimo giorno di scuola atipico. In aggiunta oggi, lunedì 8 giugno, i sindacati hanno indetto uno sciopero di tutto il personale scolastico.

Flash mob, manifestazioni ed iniziative sono previsti nella gran parte delle regioni italiane, dalle 11 alle 13 anche davanti al ministero dell’Istruzione a Roma. Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda lamentano il fatto che si facciano proclami sulla centralità dell’istruzione che poi, sostengono, non vengono seguiti da stanziamenti congrui, la mancata stabilizzazione dei precari “che da anni contribuiscono in maniera fondamentale al funzionamento della scuola italiana”, ‘classi pollaio’ destinate, a loro dire, a rimanere tali anche alla ripresa della scuola a settembre.

I lavoratori che parteciperanno ai presidi, si legge in tutte le locandine, devono arrivare muniti di mascherine e mantenere il distanziamento previsto dalle norme. 

Articolo precedenteBarriera, arrestato senegalese con eroina e cocaina
Articolo successivoSuv nella scarpata, grave un cittadino di Traversella

Rispondi