Da questa mattina sono in corso alcune perquisizioni da parte della Digos nell’ambito dell’indagine sui volantini di minacce comparsi nei giorni scorsi contro il presidente della Regione Alberto Cirio. Ne parlavamo qui.

Nel mirino degli investigatori tre giovani attivisti dell’area antagonista, tra cui un membro del Collettivo Universitario vicino al centro sociale Askatasuna e un militante dello stesso. Nei mesi scorsi sono stati segnalati in Valle di Susa durante le dimostrazioni dei No Tav contro il cantiere di Chiomonte.

Articolo precedenteNichelino, ‘non entrare senza mascherina’: calci e pugni alla vetrata del locale
Articolo successivoCocaina per 200mila euro dentro la portiera, arrestati dominicani

Rispondi