“Oggi a Torino avrà luogo una manifestazione delle ‘famiglie arcobaleno’ che chiedono il riconoscimento all’omogenitorialità. Torino a causa dell’Appendino è stata individuata come città in cui le coppie omogenitoriali possono essere riconosciute. In barba alla legge e ai diritti dei bambini”. Così, in una nota l’attacco di Fratelli d’Italia.

“Dopo il pronunciamento della Cassazione che dice in modo netto no alla maternità surrogata. Chiedendo che sia il Parlamento e non un altro ente a pronunciarsi sulle coppie omogenitoriali – aggiunge la nota – è indubbio che l’albo torinese sia illegittimo. Con un esposto chiederemo che venga rimosso. Non si può aggirare la legge. Le iscrizioni anagrafiche di bambini come figli di coppie omogenitoriali, operate in questi anni dai sindaci gay friendly devono essere rimosse”.

Articolo precedenteLavoratori autonomi: Confartigianato “bene proroga contributi”
Articolo successivoServe clienti oltre coprifuoco, polizia chiude locale in borgo San Paolo
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi