Gli agenti del commissariato Dora Vanchiglia, insospettiti da alcune segnalazioni per spaccio di droga, hanno controllato l’abitazione di un nigeriano 24enne. Gli agenti hanno fermato il ragazzo sull’uscio di casa, mentre dal suo appartamento si recava su un balconcino accessibile da una porta di cui lui aveva la chiave.
In mezzo ai numerosi indumenti gli agenti hanno trovato, all’interno di una giacca, un involucro contenente circa 30 grammi di marijuana.

Vanchiglia, droga e soldi

Perquisita anche l’abitazione, alcuni frammenti della stessa sostanza sono stati trovati sul tavolo della cucina. 2.000 euro in contanti erano nascosti in una scatola per il latte in polvere, nascosta all’interno dell’armadio in camera da letto.

Energia elettrica

I poliziotti a questo punto hanno notato che la leva del contatore dell’energia elettrica era abbassata nonostante la corrente non mancasse nell’abitazione. I tecnici dell’Iren interpellati, hanno effettuato le verifiche confermando che l’uomo aveva creato, con del nastro isolante, un allaccio rudimentale finalizzato al furto di energia. Gli agenti hanno arrestato il 24enne per detenzione di sostanza stupefacente e furto.

Gli episodi di spaccio in questa zona di Torino sono sempre più frequenti.

Articolo precedenteEvasione fiscale di 3 milioni, finto residente all’estero abitava in Val di Susa
Articolo successivoBarriera, 39enne marocchino aggredisce la moglie incinta

Rispondi