I funzionari delle Dogane di Torino hanno sequestrato 71.000 pezzi di gel e salviettine disinfettanti, provenienti dalla Turchia, privi di autorizzazione del Ministero della Salute. E con un grado alcolico inferiore a quanto riportato sulle etichette.

Un imprenditore, che aveva importato i prodotti, è stato denunciato alla Procura per frode in commercio, vendita di prodotti con segni mendaci, falso in atto pubblico e contrabbando.

Le anomalie sono emerse incrociando i dati presenti nella documentazione commerciale e sulle etichette di ogni singola confezione con le informazioni della banca dati della Dogana. Le analisi del laboratorio hanno poi confermato il sospetto degli investigatori: il grado alcolico dei gel era inferiore a quanto dichiarato. Da qui il maxi sequestro e la denuncia.

Articolo precedenteAlba, la fiera del Tartufo sposa gastronomia e temi ambientali
Articolo successivoUe: Delmastro (FDI), Europa si sveglia su concorrenza sleale Cina?
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi