Riaprire il Country pediatrico presso l’ospedale S. Biagio di Domodossola. A chiederlo è il Presidente Gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, che in queste ore ha scritto una lettera al direttore generale dell’Asl Vco Angelo Penna, per manifestare insoddisfazione e sollecitare il ripristino immediato del servizio.

“I lavori di ristrutturazione per la messa a norma del sito sono ormai terminati da circa 9 mesi – dice Preioni – ma ad oggi i locali ospitati al terzo piano del corpo H del nosocomio ossolano risultano destinati ad altro. Mi riferiscono che alcune stanze sono state trasformate in deposito letti dismessi di altri reparti, mentre altre ancora pare saranno adibite a studi medici per alcuni primari che potranno così svolgere la loro attività libero-professionale a pagamento. Tutto ciò non mi sembra corretto – sottolinea Preioni – nei confronti delle famiglie ossolane che ancora oggi, dopo il periodo di emergenza sanitaria, devono portare i propri figli a Verbania, con tutti i disagi che ne conseguono. Anche la degenza pediatrica presso il Dea, infatti, è stata soppressa. Si parla tanto di tutela delle aree montane e poi si calpestano i diritti di chi vive territori marginali. Ritengo pertanto doveroso – conclude Preioni – chiedere il ripristino immediato dell’assistenza pediatrica dove erano allocati la pediatria e il Country pediatrico sin dal 1985, in ambienti idonei alla tutela e alla salute dei bambini”.

Articolo precedenteTorino, operazione ‘parma-cina’, sequestrati 120mila dispositivi medici falsi
Articolo successivoSeat Pagine Gialle, assolti i dirigenti
I Comunicati Stampa arrivati in redazione

Rispondi