Di grandi assedi la nostra città, un tempo Capitale, ne ha vissuti molti. Ma sentiamo parlare di luoghi lontani e sconosciuti e non riusciamo spesso a capire l’evolversi sul campo di una situazione sempre più caotica.

L’assalto russo alla capitale è ufficialmente iniziato. Per meglio comprendere l’evoluzione geografica dell’offensiva in corso ecco una trasposizione torinese dei combattimenti in corso.

L’esercito russo ha schierato il grosso delle sue forze sul lato Nord. Castellamonte sarebbe il principale snodo per l’offensiva da questa direttrice. Ad Ovest i russi hanno avviato un’operazione ambiziosa. I paracadutisti hanno conquistato Orbassano (Irpin), per poi ricongiungersi con il grosso delle truppe meccanizzate, galvanizzate dalla presa di Rivoli e Rivalta. Ad est le forze russe sono più lontane ma anche ad Andezeno (Brovary) si sentono in lontananza i primi duelli delle artiglierie. A Sud, verso Santena, tutto per ora tace.

Articolo precedenteCambiamenti per via Monginevro
Articolo successivoSteve Harris, anima degli Iron Maiden, compie 66 anni oggi
Politica, cronaca, editoriali

Rispondi