Torino torna a essere il giardino d’Italia con l’edizione primaverile di Flor. Che accoglierà nel centro città oltre 150 vivaisti provenienti da tutto lo Stivale per festeggiare il lento ritorno alla normalità.

Da venerdì 18 (dalle 14), a sabato 19 e domenica 20 giugno (tutto il giorno), si potranno trovare bancarelle in via Carlo Alberto. Ma anche in via Principe Amedeo, via Roma e piazza San Carlo. Vie che saranno il palcoscenico su cui si esibirà la Natura in tutte le sue forme, nel pieno rispetto delle restrizioni imposte per contrastare Covid-19.

La mostra-mercato di Flor si terrà all’aperto. Come da tradizione accoglie eccellenze provenienti da altre regioni d’Italia. Dagli agrumi siciliani alle rose di Firenze, dai kokedama realizzati in Toscana ai cactus di Bologna, dalle orchidee del Lago di Como alle piante grasse e aromatiche della Liguria.

Flor a Torino alla scoperta dell’Urban Jungle

Tra i banchi di Flor si potrà inoltre andare alla scoperta della nuova tendenza della Urban Jungle, molto in voga negli anni ’70 e tornata di moda nell’ultimo anno. Anche a causa dell’emergenza sanitaria che ci ha costretti all’interno dell’ambiente domestico: l’idea cioè di ricreare una “giungla” urbana nel proprio appartamento. Riscoprendo piante quasi dimenticate come la Monstera, il Philodendron, il Photos, la Musa e la Strelitzia.

Articolo precedenteSan Giovanni 2021 senza droni nè fuochi: il programma
Articolo successivoSan Benigno, auto si schianta contro un palo. Gravissimo 20enne

Rispondi