Ha tentato di passare la notte presso un albergo nel quartiere Aurora, un 32enne rumeno colpito da mandato di arresto europeo: ma il sistema di prevenzione collaudato ormai da anni che consente la verifica dei nominativi delle persone alloggiate in strutture ricettive, ai sensi della normativa antiterrorismo, ha fatto sì che gli agenti della Squadra Volante potessero intercettarlo prima che si dileguasse.

L’uomo era ricercato dal febbraio 2019 a seguito di provvedimento emesso dalle Autorità Tedesche: dopo l’arresto, verrà estradato.

Articolo precedenteOrbassano, ladri sfasciano la libreria. 60 euro il ‘bottino’
Articolo successivoMetzger, la birra di Torino dal sapore Futurista
I Comunicati Stampa arrivati in redazione

Rispondi