È passato un anno e mezzo da quando vennero chiusi i giardinetti di via Challant per sistemare la pavimentazione che, a causa delle radici degli alberi, era dissestata e pericolosa e ancora siamo fermi allo stesso punto. Si parlava di pochi mesi, qualche miglioria qua e là, recinzioni nuove e forse un’area cani, invece sono ancora chiusi, abbandonati a se stessi e inutilizzati.

I giardini in questione si trovano nell’antico quartiere Borgata Lesna (circoscrizione 3 ai confini con Grugliasco) e, oltre ad essere tra i più utilizzati dai residenti per portare i propri cani, erano anche punto di aggregazione per le famiglie della zona grazie ai giochi per bambini e ritrovo di adolescenti la sera.

Di tutto questo rimane un remoto ricordo, da gennaio 2019 infatti sono chiusi da transenne di metallo che alcuni residenti, di tanto in tanto, spostano per portare i propri cani a fare i bisogni, rischiando chiaramente di inciampare tra buche, rami secchi e radici sporgenti.

Quanto ancora dovranno aspettare i cittadini di Borgata Lesna per riavere il loro piccolo, ma indispensabile, spazio verde?

Articolo precedenteFCA, la polemica: soldi dall’Italia ma sede all’estero
Articolo successivoMeloni contro i colossi del web, paghino tasse in Italia
Giornale indipendente di Torino.

1 commento

Rispondi