Giuseppe Delicati, il medico di base di Borgaro Torinese finito al centro delle inchieste giudiziarie per una serie di video in cui negava di fatto l’esistenza del Covid, non può più lavorare con i suoi pazienti.

Delicati è indagato anche per aver prodotto certificati di esenzione vaccinale senza averne titolo. Nonchè a pagamento (per questo sono stati indagati anche i pazienti). L’Asl To4, su proposta del collegio arbitrale convocato dalla Regione, gli ha revocato la convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale.

Il provvedimento è stato notificato all’interessato venerdì 31 dicembre 2021. Nei prossimi giorni i suoi assistiti riceveranno le lettere per la scelta del nuovo medico di base tra quelli del distretto sanitario di Ciriè. Delicati è in attesa anche di un eventuale provvedimento disciplinare dell’ordine dei medici di Macerata, a cui risulta iscritto.

Intanto, però, rimane sì un medico. Ma non è più un medico di base.

Articolo precedenteGrave incidente sulla Torino-Savona, 50enne in ospedale
Articolo successivoBimbo di un mese positivo al Covid, in terapia intensiva

Rispondi