Nuova protesta a tema Covid delle Mascherine tricolori in tutta Italia: fuori a numerosi Comuni, tra cui Torino, è stato lasciato un albero di Natale appositamente decadente. Addobbato con diversi cartelli recanti le scritte ‘mutuo’, ‘affitto’, ‘bollette’ e ‘tassa rifiuti’ e lo slogan “non si muore solo di Covid”. Per evidenziare gli unici e veri regali che troverà il popolo italiano: pagamenti che non conoscono covid, quarantene e dpcm vari.

“Nulla è stato fatto” – spiegano le mascherine tricolori – “se non piccole briciole fatte passare per ‘potenze di fuoco incredibili’. Sta di fatto che numerose categorie come piccole imprese, partite iva, precari e disoccupati, non riapriranno i battenti perché sono stati, nella realtà dei fatti, lasciati soli dal “Governo degli spot”.

Covid, azione di protesta a Torino ‘Natale negato’

La protesta ha raggiunto i capoluoghi da nord a sud per sottolineare come questo ‘Natale negato’, sia l’unico regalo sotto l’albero del Governo Conte. Che oltre ad aver ‘rubato’ l’affetto dei cari, ha lasciato in dote solo tasse.

“Un’incapacità” – concludono le mascherine tricolori -” messa in luce da decreti ad uso e consumo per gli show televisivi e le dirette Facebook del premier Conte. Che hanno saputo solo mettere in difficoltà migliaia di amministrazioni comunali lasciate sole senza linee guida precise e attuabili”.

E’ solo l’ultima protesta della Mascherine Tricolori di Torino. Negli scorsi giorni sono state lanciate anche campagne contro Amazon, a favore dei negozianti. E sono state presenti nelle piazze delle proteste contro i lockdown.

Articolo precedente6 arresti, di cui 4 ricercati, a Torino e provincia nelle ultime 24 ore
Articolo successivoTorre San Giorgio (Cn), auto contro il muro di una chiesa morto 31enne
I Comunicati Stampa arrivati in redazione

1 commento

Rispondi