Dopo quasi un anno di lockdown, l’Italia affronta il primo weekend festivo in ‘semi-libertà’. Oggi 1 maggio Festa dei lavoratori atteso il tutto esaurito tra mete turistiche e culturali del Paese. Le forze dell’ordine intensificheranno i controlli. Previsti temporali al Nord. Allerta gialla in Emilia Romagna, Veneto, Lombardia e Piemonte.

Spostamenti in Italia

È possibile spostarsi liberamente tra regioni in zona gialla. Oltre agli spostamenti normalmente consentiti per motivi di lavoro, salute o necessità, ci si potrà spostare con il “certificato verde“, che consiste nella certificazione del completamento del ciclo di vaccinazione nei sei mesi precedenti rilasciata dalla struttura sanitaria.

Saranno considerati validi anche i certificati verdi rilasciati da altri stati membri dell’Unione Europea, mentre quelli di stati terzi saranno validi solo se la vaccinazione effettuata sia riconosciuta dallo stato italiano. Tali requisiti valgono anche per i minori, sono esclusi i bambini di età inferiore a due anni.

A prescindere dal colore, eccetto che per le Aree Bianche, vietato circolare dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute.

È sempre consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Fino al 15 giugno, nelle zone gialle e arancioni le visite ad amici o parenti in una abitazione privata si potranno fare in quattro persone oltre ai minorenni (un solo spostamento al giorno); naturalmente nelle zone arancioni si dovrà rimanere all’interno del proprio Comune.

È sempre consentito l’accesso alle seconde case, anche in zona arancione e rossa.

Articolo precedenteGiro d’Italia 2021, prima tappa Torino
Articolo successivoVaccini: chiude hotspot Allianz Stadium, Esercito al Lingotto

Rispondi