Resta chiusa la Torteria di via Orti a Chivasso (Torino), sotto sequestro dallo scorso 6 maggio.

Il locale è diventato ritrovo di tanti che protestavano contro le chiusure nel periodo del Piemonte zona rossa e arancione a causa del Covid. Ma resterà chiuso ad oltranza. La procura di Ivrea ha respinto una nuova richiesta di dissequestro avanzata nei giorni scorsi dagli avvocati difensori di Rosanna Spatari, la titolare del locale. Diventata, sui social, uno dei simboli delle proteste contro le chiusure imposte dall’emergenza Covid.

Due settimane fa anche il tribunale del Riesame di Torino aveva confermato il sequestro della Torteria. Il locale ormai è chiuso da 47 giorni, tra le motivazioni della sentenza spiccano i “motivi di salute”.

Non c’era alcuna violazione, per il giudice, delle norme Costituzionali su lavoro e libertà, come ha sostenuto l’avvocato Fusillo.

Articolo precedenteNell’area cani di strada delle Cacce spuntano i serpenti
Articolo successivoViolenti nubifragi sulla provincia di Torino. Si contano i primi danni
Giornale indipendente di Torino.

3 Commenti

Rispondi