Lunedì amaro per chi questa mattina è passato per Piazza Sofia, una delle piazza principali della periferia nord di Torino.

Nelle foto possiamo vedere i riflessi negativi dell’inciviltà e probabilmente dell’obbligo di chiusura all’1 dei locali, poichè la quantità di bottiglie trovate per terra è davvero tanta. La domanda che sorge spontanea è: da dove arrivano quelle bottiglie? Se dalle 19 è vietato l’asporto, possibile che ci siano gruppi organizzati che di notte arrivano con le casse di birra?

Abbia già parlato di come la movida in centro se ne sia fregata delle norme anticovid, ma come al solito le periferie rimangono abbandonate e c’è chi ne approfitta.

Che poi, sia chiaro, divertirsi è pur sempre un diritto, ma non lasciare questa discarica è civiltà e le cose dovrebbero poter viaggiare allo stesso passo. Alcuni residenti che ci hanno segnalato la situazione promettono controlli il prossimo weekend “siamo pronti a stare svegli e chiamare le Forze dell’Ordine se questa situazione dovesse ripetersi”.

Articolo precedenteNASA, un po’ di Torino nella nuova conquista dello spazio
Articolo successivoForza per tutti: intervista a ‘La Mole Powerlifting’
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi