Per affrontare l’emergenza siccità il Piemonte chiede al Governo poteri straordinari e maggiori finanziamenti. La richiesta è stata formulata dall’assessore regionale all’Ambiente, Matteo Marnati, oggi in audizione in Commissione alla Camera.

“Chiediamo – ha affermato Marnati – che a coordinare le attività di programmazione siano coinvolti i presidenti delle Regioni, naturalmente in accordo con i Ministeri competenti, in quanto soggetti dotati di ampia conoscenza del proprio territorio. Per tale motivo riteniamo utile l’attribuzione di poteri straordinari mirati a ridurre i tempi di realizzazione degli interventi”.

“In Piemonte – ha spiegato – sono realizzabili 153 progetti urgenti per circa 113 milioni. Per il settore agricolo emerge chiaramente la mancanza di disponibilità finanziaria nel quadro del Pnrr per i potenziamenti di infrastrutture già esistenti.
Per il sistema irriguo sono stati stanziati infatti 880 milioni nonostante i consorzi di bonifica abbiano dimostrato capacità progettuale cantierabile per oltre 2 miliardi”.

Rispondi