E’ stata una notte di paura in tutto il Piemonte, dove due persone risultano disperse, I vigili del fuoco sono ancora al lavoro nel Cuneese. Questa mattina resta critica la situazione in la regione a causa delle piogge record delle ultime ore.

Sommozzatori, soccorritori fluviali e operatori sono impegnati da ieri sera nelle zone più critiche. I maggiori problemi nei comuni Limone Piemonte, Ormea e Garessio, dove alcune case sono state sgomberate per esondazione di corsi d’acqua. Ieri sera è stato chiuso il valico del Col di Tenda a causa di una frana nel versante francese. Ne parlavamo qui.

 A Garessio e Ceva è esondato il Tanaro, che a Ormea ha battuto i valori dell’alluvione del 94 e del 2016, prima di rientrare sotto i livelli di pericolo.

Alluvione a Borgosesia, dove l’onda di piena da record del Sesia, che ha raggiunto gli 8,54 metri, causando esondazioni diffuse. Chiusi tutti i ponti da ieri sera, le auto parcheggiate sono andate sott’acqua in diversi punti della cittadina. Allagate anche le abitazioni.

A Mergozzo Allagamenti , nel Verbano Cusio Ossola, a Candoglia secondo i dati dell’Arpa sono caduti oltre 214 mm di pioggia nelle ultime 12 ore. Nel Biellese, frane e blackout.

Non sta più piovendo a Torino, i livelli del Po sono cresciuti nella notte, con valori però al di sotto delle soglie, mentre incrementi più consistenti si registrano per la Dora Baltea.

Permane l’allerta arancione, confermata ieri sera dall’Arpa, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, che prevede una progressiva attenuazione dei fenomeni solo dalla tarda mattinata, con piogge residue sul verbano. 

Articolo precedenteAborto farmacologico, in Piemonte solo in ospedale
Articolo successivoSerravalle, minaccia il nonno con l’ascia

Rispondi