Sembrerebbe che la città di Collegno non abbia ancora incassato tutti gli introiti derivanti dalle multe effettuate nel 2019. Ciò perché i verbali sembrerebbero non essere stati regolarizzati.

La questione è stata presentata dal gruppo Lega di Collegno.
La replica del Consigliere Comunale e segretario cittadino della Lega Giovanni Parisi: “Relativamente ai verbali effettuati nel 2019 nelle casse del Comune abbiamo un importo invariabile a ruolo di euro 2.470.214 a fronte di 14.113 sanzioni non ancora regolarizzate”.

“Parliamo di cifre importanti, soprattutto considerato il fatto che i soldi incassati dalle multe dovrebbero essere reinvestiti per migliorare la sicurezza stradale in città. Invece, come possiamo notare percorrendo le strade cittadine, ad ogni minima pioggia siamo costretti a fare lo slalom tra le voragini in mezzo alle carreggiate. Perché la manutenzione scarseggia”.

“Sicuramente questa situazione non è figlia solo dei mancati introiti ma resta il fatto che il Comune dovrebbe ripensare un attimo la sua crociata anti-auto. Nel 2019 gli autovelox hanno portato la bellezza di 162 multe al giorno ovvero 6 multe all’ora. Chi non rispetta il codice della strada deve essere giustamente punito secondo le regole. Ma continuare a vessare i cittadini, come nel caso eclatante degli autovelox, è una pratica così odiosa. Per cui ci ritroviamo decine di migliaia di multati che decidono alla fine di non pagare i verbali. Con il futuro riposizionamento del velox in Corso Francia nei pressi della fermata metro Borgata Paradiso, si continua ostinatamente su questa linea. Ma lo si sta facendo pure male perché non si è neppure in grado di recuperare gli introiti”.

Articolo precedenteMotoGp, trionfo di Miller a Jerez. Podio per Bagnaia e Morbidelli
Articolo successivoSamone (To): si barrica in cucina armato di fucile

Rispondi