Pronti via al Gp di Spagna a Barcellona. Con partenza al palo per il solito Lewis Hamilton su Mercedes, alla sua 100esima pole position in carriera (record assoluto). Parte Secondo Max Verstappen su Red Bull, seguito da Vallteri Bottas sulla seconda Mercedes e Charles Leclerc il primo delle Ferrari.

Parte sesto Carlos Sainz sull’altra monoposto del Cavallino, dietro a Esteban Ocon su un’ottima Alpine. Consueto duello alla prima curva tra Hamilton e Verstappen. Con il pilota Red Bull che sopravanza il campione del mondo della Mercedes con una staccata al limite. Leclerc sopravanza Bottas con un sorpasso all’esterno in curva 3 mettendosi terzo.

Al cambio gomme, situazione invariata fra i primi due, mentre Leclerc perde la posizione nei confronti di Bottas. Sainz settimo dopo una partenza poco felice. Hamilton però non ci sta a perdere il primo posto, e cerca di prendere Verstappen. Gli recupera 5 secondi. Secondo pit stop a sorpresa, al giro 43 per il pilota anglo-caraibico della Mercedes che cerca così, con gomme rosse nuove, di recuperare nuovamente e superare il pilota olandese della Red Bull.

A pochi giri dalla fine Hamilton raggiunge Verstappen, e lo passa al giro 60 alla prima curva. Ultimi giri con tutti a cambiare le gomme per guadagnare il punto addizionale del giro più veloce (ci riuscirà Verstappen).La gara si conclude con un’altra vittoria di Hamilton, secondo Verstappen, terzo Bottas e quarto Leclerc. Conclude settimo Sainz dietro a Ricciardo e Perez sull’altra Red Bull.

Articolo precedenteProblema droga a Collegno, Parisi “PD disinteressato”
Articolo successivoIl Teatro Regio riapre con la protesta dei lavoratori dello spettacolo

Rispondi