I volontari di Torino Tricolore sono scesi in strada, ieri sera, per portare l’attenzione su furti e aggressioni che da tempo si stanno verificando in Crocetta. Al sit-in, insieme a residenti e commercianti della zona, era presente anche Nico Drago, titolare del Caffè Piazzi, noto per lo sciopero della fame durante le chiusure forzate degli scorsi mesi.

“A Torino, nell’elegante quartiere Crocetta, da svariati mesi si sta verificando un aumento di furti e aggressioni. Soprattutto da parte di stranieri e nomadi”. Dichiara Matteo Rossino, portavoce di Torino Tricolore “alcuni residenti e commercianti, spaventati e arrabbiati, ci hanno chiesto di intervenire”.

Inizio di degrado in zona Crocetta, i residenti “intervenire subito”

“È preoccupante che questi episodi si stiano svolgendo sempre con più frequenza. Anche in questa zona della città che da sempre è il fiore all’occhiello di Torino. A causa della mancanza di controlli e sicurezza – prosegue Rossino – chi delinque non teme le possibili conseguenze. E si spinge anche nei quartieri bene della città”.

“Prima che la situazione degeneri e che Crocetta diventi luogo di conquista per la criminalità – conclude Matteo Rossino – è indispensabile intervenire velocemente. Istituzioni e forze dell’ordine devono presidiare la zona, come abbiamo fatto noi questa sera. Questo è l’unico modo per allontanare questi individui”.

Articolo precedenteUna pillola anticovid entro fine 2021
Articolo successivoMalika in Mercedes dopo la raccolta fondi, scoppia la polemica
Giornale indipendente di Torino.

1 commento

Rispondi