Ha donato fegato, reni e cornee il calciatore 18enne morto nella notte dopo il malore su un campo da calcio di Torino.
Il giovane è andato in arresto cardiaco mercoledì pomeriggio, durante una partitella della rappresentativa regionale Under 19 Piemonte e Valle d’Aosta.

Ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale Molinette, sottoposto a Ossigenazione extracorporea a membrana (Ecmo), le sue condizioni sono apparse da subito molto gravi. Tanto che i sanitari si erano riservati la prognosi.

Ieri sera è stata dichiarata la morte cerebrale. E, dopo le sei ore di osservazione, si è proceduto al prelievo degli organi come deciso dai famigliari.

Articolo precedenteLe moto star del cinema
Articolo successivoNeonato operato al Regina Margherita durante il parto
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi