“Anche quando ho parlato in estate, non si è intervenuti su nulla. L’obiettivo era completamente diverso, a gennaio non si farà nulla perché non è un mercato che stravolge”. Così il tecnico del Torino, Ivan Juric, polemizza con il presidente Urbano Cairo, per le strategie della scorsa estate.

“Non c’è stata nemmeno l’intenzione di costruire ciò che avevo in mente e che era la mia idea globale. – Continua l’attacco, parlando alla vigilia della sfida contro il Bologna. – Ma adesso sono contento della squadra che ho: la sento mia, serve solo più fame e più cattiveria nel voler vincere le partite”.

Articolo precedenteTerritalia, piacevole scoperta al Mercatino di Natale ad Asti
Articolo successivoGreen Pass, protesta a Le Gru. CasaPound: “misura insensata, ribellati”
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi