Stamattina alcuni attivisti di Torino Tricolore hanno affisso cartelli di “Divieto di transito” per pusher e tossici. Da mesi utilizzano l’area cani Brenta-Fossata come attraversamento pedonale, per accedere alla zona del Parco Sempione. (Avevamo parlato dei problemi della zona più volte).

Il divieto a pusher e tossici, ecco il perchè dell’azione

“Con quest’azione simbolica ci siamo fatti carico delle segnalazioni che ci sono pervenute dai cittadini che frequentano l’area cani della zona.” Ha dichiarato Matteo Rossino, portavoce di Torino Tricolore. “È inaccettabile che i residenti debbano tenere i propri animali al guinzaglio per permettere a tossici e pusher di fare i propri comodi.”

“Questa situazione dura da mesi e si va a sommare ai già numerosi problemi di degrado della zona”. Prosegue la nota “come i giardini di via Breglio, che abbiamo bonificato una settimana fa e che erano invasi da rifiuti pericolosi”.

“Noi crediamo che Torino meriti di meglio” ha concluso Rossino. “A partire delle periferie fino ad arrivare al centro. Per questo, passo dopo passo, interveniamo dove le istituzioni sono completamente inesistenti. Per ridare dignità a una città martoriata e abbandonata da anni di sinistra e malgoverno”.

  • divieto pusher tossici

2 Commenti

Rispondi