L’obiettivo è sicuramente ambizioso per la costruzione della linea che si espanderà con ben tre nuove fermate, vale a dire quelle del Le Gru, zona San Paolo e dell’Ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano. Le previsioni dicono dunque che l’opera sarà ultimata entro il 2024, lavori che quindi procederanno molto velocemente.

La RFI, gestore della linea, ha rassicurato i cittadini più scettici sui tempi di realizzazione, pubblicando i piani di costruzione passo dopo passo.
La stazione San Paolo sorgerà nei pressi di corso Trapani, corso Siracusa e via Tirreno, zona scelta non a caso dato il punto strategico in cui si trova, ovvero vicinissimo all’Istituto Sociale, ex sede della Zust Ambrosetti, e che si calcola costerà 11 milioni di euro.

La stazione del centro commerciale Le Gru, invece, sarà edificata nella Borgata Quaglia, nella zona della rotonda che collega via Crea e strada antica di Grugliasco, che per non dare disturbo alla viabilità delle auto e di altri mezzi, sarà per un pezzo interrata.

L’Ospedale San Luigi Gonzaga avrà ulteriori comfort, come 400 posti auto, stalli per bici, colonnine per mezzi elettrici e molto altro.

Discorso differente è per la realizzazione delle fermate Zappata e Dora, che al momento non compaiono nel progetto quadriennale, e che sono un po’ più complicate da realizzarsi. Infatti ci sarebbe un buco di 50 milioni per poter realizzare le due stazioni, suddivisi in 20 milioni per Zappata, che comprende l’area sotterranea fra corso Turati, corso Re Umberto e corso Galileo Ferraris. I restanti 30 servirebbero per ultimare Dora, che ha bisogno di molti altri lavori in più rispetto all’altra.
Questa somma potrebbe comunque arrivare dal Governo nei prossimi mesi come fondi pubblici nazionali per il comune.

Articolo precedente27 Dicembre 1908, il Corriere dei Piccoli: un progetto pedagogico e sociale
Articolo successivoPitbull, 200 anni di storia e gli studi dei ‘dogman’

Rispondi