Anche il Piemonte pensa al coprifuoco dalle 23 alle 5 del mattino, vietando gli spostamenti se non per lavoro e urgenze.

“Stiamo valutando il da farsi, decideremo entro stasera”, dice il governatore Alberto Cirio a Un giorno da pecora, su Radio Uno.

Il governatore è riunito da questa mattina con la giunta, esperti e i direttori sanitari per verificare la tenuta degli ospedali. Previsti anche confronti con enti locali, prefetti e associazioni di categoria. In caso di coprifuoco, il provvedimento scatterebbe “da lunedì”.

Articolo precedenteVia Genova, coppia investita da un mezzo per lo scavo
Articolo successivoMaltempo: Molinari-Panza (Lega), vergognosa elemosina del governo al Piemonte
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi