Europa spaccata sulla proposta del Recovery Fund: la Spagna accetta la proposta franco-tedesca, l’Austria ribadisce il suo no.

Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ha scritto su Twitter: “Accogliamo positivamente la proposta di Francia e Germania di stabilire un Recovery Fund europeo da 500 miliardi di euro basato sulle sovvenzioni. E’ un passo positivo nella giusta direzione, in linea con le nostre richieste. Ora è il momento per l’Ue di presentare un pacchetto finanziario adeguato”.

In totale contrapposizione il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, che sempre sui social commenta: “Ho appena avuto un positivo scambio di opinioni con i primi ministri di Danimarca, Olanda e Svezia sull’attesa proposta della Commissione Ue su Recovery Fund e sul bilancio pluriennale aggiornato. La nostra posizione non cambia. Siamo pronti ad aiutare con prestiti i Paesi più colpiti. Ci aspettiamo che il bilancio pluriennale aggiornato rifletta le nuove priorità”.

La situazione è ancora complicata ed in via di definizione.

Rispondi