Nuovi abiti e linea per l’Indiana Royal Enfield, che nel 2022 stupisce il pubblico mostrando tutto il carattere e stile retrò tipici della Royal.
Senza dimenticare che è da sempre una delle moto con prezzi inferiori e abbordabili a tutti.

Prima di scoprire quale azienda abbia preso le redini in mano per dare un look molto più retrò e accattivante, andiamo a a presentare i due modelli cardine della Royal Enfield.

La Continental GT 650 di Royal Enfield

E’ stata introdotta nel 2017. Si tratta di una café racer dotata di un doppio sedile (o, in alternativa, uno singolo opzionale). Il serbatoio del carburante è spigoloso. Il manubrio e le pedane posteriori, poi, consentono una posizione di guida più sportiva.

Il motore è un bicilindrico parallelo frontemarcia capace di erogare fino a 47 Cv di potenza massima. Il suo valore sul mercato è 6.650 euro.

Royal Enfield Interceptor 650

Simile alla gemella Continental GT 650 come motore, telaio, sospensioni, ruote, freni, scarichi e silenziatori. Questo veicolo è stato introdotto nel 2018. E’ la prima motocicletta bicilindrica “moderna” sviluppata dall’azienda.

Una novità che riprende il nome di un grande classico di casa Royal Enfield del 1960, Interceptor. Dalla sua “gemella” si differenzia per lo stile più convenzionale. Nel 2020 è stata la moto più venduta nel Regno Unito. Anche in questo caso, il motore sviluppa 47 Cv. Il suo prezzo è di poco più di 6.000 euro.

Come si sa, se un modello costa poco ci saranno sicuramente dei kit after market da poterla personalizzare. Uno di questi arriva da un produttore indiano di accessori. Parliamo di aftermarket MK Designs, che ha messo a punto un nuovo prodotto per dare alle due gemelle in questione tratti estetici più aggressivi e sportivi.

Il kit di carenatura integrale, progettato per essere fissato direttamente al telaio delle due moto

Lo scopo principale è quello di conferire ad entrambe un’estetica di classe, retrò e sportiva. All’interno del pacchetto sono inclusi un faro anteriore rotondo e una piastra paramotore. Inoltre è disponibile pure un kit di abbassamento del manubrio. Questo progetto è stato realizzato con un materiale plastico rinforzato con fibra di vetro, che ne garantisce durata e leggerezza.

Prezzo? Con 415 euro cambierete totalmente lo stile alla vostra Royal Enfield.

Articolo precedenteRivalta, rubano ruspa per sradicare cassaforte del benzinaio
Articolo successivoFrancesco Repice “Italia, ho visto Mancini a pezzi. Chiellini mi ha svelato il suo futuro”

Rispondi