Un giovane di 28 anni del Burkina Faso residente a Favria, regolare sul territorio nazionale ma già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri di Cuorgnè che gli hanno teso una trappola per incastrarlo. Il ragazzo ora si trova nel carcere di Ivrea.

La vicenda è iniziata con l’incontro casuale fra l’extracomunitario e la sua vittima che per dargli una mano gli aveva concesso a titolo gratuito l’abitazione di sua proprietà a San Colombano Belmonte.
Una volta nell’abitazione però, il padrone di casa vedendo l’atteggiamento violento del 28enne nei confronti dei vicini, ha chiesto di lasciare l’appartamento: a quel punto l’immigrato ha cominciato a minacciare lui e la sua compagna chiedendo il “pizzo” per lasciare la casa.

bonus

Secondo le indagini svolte dai carabinieri, in tre occasioni il giovane avrebbe estorto 400 euro e un cellulare alla coppia. E in più gli avrebbe strappato la promessa di cedergli anche un’auto a titolo gratuito.
Il 28enne è stato fermato con una trappola tesa dai carabinieri mentre stava intascando un’ulteriore rata del suo piano criminale.

Rispondi