Nuovo sgombero, da parte della polizia locale di Collegno, per l’ennesimo campo nomadi abusivo sorto in città.
Lo sgombero è avvenuto la mattina del 24 giugno in via Richard Oriente, non distante dallo storico campo abusivo all’interno dell’ex stabilimento Mandelli. Questo ‘nuovo’ campo era composto da baracche di fortuna e tende.

La decisione è stata presa da Palazzo Civico e dalla polizia locale per le “gravi criticità e l’incidenza negativa su vivibilità e decoro della città”. E, come si legge nell’ordinanza di sgombero, “vista la vicinanza con un parcheggio pubblico e con la zona di interscambio del capolinea della metropolitana di Fermi”. Inoltre “per evitare che gli insediamenti aumentino di numero”.

Gli agenti della Polizia Locale sono dunque intervenuti per porre fine al degrado creato dall’accampamento. Alla base di questa decisione un allarme igienico-sanitario riguardante anche gli abitanti di questo campo, oltre alla mancanza delle norme più basilari di sicurezza. Prima dell’arrivo degli agenti i nomadi hanno abbandonato l’area, che è stata poi ripulita dagli operatori ecologici della Cidiu.

Articolo precedenteSpaccio, due albanesi arrestati a Orbassano e Pino Torinese
Articolo successivoMino Giachino (Sì Tav) va in coalizione con Damilano

Rispondi