Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump usa il pugno duro contro i Black Lives Matter che stanno vandalizzando le statue. Trump ha autorizzato il governo federale “ad arrestare chiunque vandalizzi o distrugga monumenti, statue o altre proprietà federali negli Stati Uniti”. Ha inoltre inasprito l’eventuale pena “fino a 10 anni di carcere sulla base del the Veteran’s Memorial Preservation Act o di altre leggi competenti”.

Il Tycoon degli USA ha detto che “questa azione è immediatamente effettiva”, ma ha previsto anche l’utilizzo retroattivo, ovvero potrà anche essere usata per il vandalismo già avvenuto in precedenza.

Trump si lamenta anche con la polizia che “non sta facendo il suo lavoro perché sta a guardare mentre una statua viene abbattuta e incendiata. Questa gente dovrebbe essere immediatamente arrestata”.

Negli Stati Uniti sono circa 2000 le statue dedicate a figure leader dei confederati, mira preferita dai manifestanti che, però, pare non risparmino nessuno dalla propria furia.

Articolo precedenteOspedale Regina Margherita, bimba con tumore osseo tornerà a camminare
Articolo successivoTorna la Sea Watch, Meloni ‘tra gli immigrati 28 sono positivi al test’
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi