Nella giornata di ieri, venerdì 08 Ottobre 2021, la polizia ha notificato 15 misure cautelari nei confronti di esponenti del Collettivo universitario autonomo. Il movimento universitario che fa riferimento al centro sociale Askatasuna.

L’operazione di polizia riguarda il periodo dell’occupazione, a Torino, di un’aula del Campus universitario Einaudi.
I fatti si riferiscono al maggio scorso, quando degli esponenti del collettivo tolsero i sigilli all’aula C1, sotto sequestro dal febbraio 2020. L’aula era stata sequestra e posta sotto sigillo per l’aggressione ai danno di studenti del centrodestra, durante un volantinaggio per il giorno delle Foibe.

Pochi giorni dopo l’occupazione dell’aula vennero denunciati tre giovani per violazione dei sigilli e occupazione di edifici. Nonchè identificate una decina di persone.
Le misure cautelari date ai responsabili, con un’età tra i 19 e i 31 anni, sono a vario titolo di minaccia a incaricato di pubblico servizio, violenza privata, danneggiamento. Ma anche invasione di terreni ed edifici, e violazione di sigilli aggravati.

In concomitanza con l’esecuzione delle misure è stata anche perquisita e sequestrata, su delega dell’Autorità Giudiziaria di Torino, la nuova aula occupata ‘Break‘.

Articolo precedenteNichelino, auto bruciata e scoppi svegliano i residenti
Articolo successivoIncendio a Bussoleno, a fuoco fienile
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi