Spiati da qualcuno, che ha potuto concretizzare la “spiata” grazie a un’app: con una segnalazione sull’applicazione “YouPol” della Polizia di Stato, gli agenti, domenica notte 24 gennaio, hanno scovato una festa privata nel quartiere Santa Rita in barba al Dpcm.

Arrivati al portone indicato, gli agenti della volante hanno sentito la musica alta provenire dall’alloggio, talmente alta che hanno dovuto suonare diverse volte prima che fossero aperti.

Una volta entrati i poliziotti hanno trovato 7 persone tutte ubriache. La scena si è rivelata da subito grottesca visto che qualcuno si è nascosto nello sgabuzzino, qualcuno nel box doccia e qualcuno addirittura nell’armadio a muro. Sul tavolo una torta con le iniziali del padrone di casa e dei palloncino colorati con la classica scritta “Happy Birthday”.

Il padrone di casa al momento della richiesta delle generalità, prima offende e poi minaccia i poliziotti. È scattata ai suoi danni così la denuncia per “minacce e oltraggio a pubblico ufficiale”, “inosservanza dei provvedimenti disposti dalle Autorità” e “rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale”.

Sanzione anche per gli altri presenti alla festa: 400 euro per violazione delle disposizioni anti Covid.

Rispondi