“Ad un giorno dalla discussione generale ancora non si conosce quale sarà il testo finale della riforma della Giustizia. La maggioranza è tribalizzata tra giustizialisti manettari e finti garantisti. L’unica certezza è che viene ampliata l’area della impunità e delle misure alternative al carcere per contrastare il sovraffollamento”.

“Per Fratelli d’Italia il sovraffollamento carcerario si contrasta con un enorme piano di edilizia carceraria sostenuto con i fondi del PNRR e non con il “toppa libera tutti” del ministro Cartabia. L’Italia ha bisogno di certezza della pena e non di gettare la spugna nel contrasto alla criminalità”.

Lo dichiara Andrea Delmastro, deputato e responsabile Giustizia di Fratelli d’Italia.

Articolo precedenteArriva la più forte ondata di caldo dell’estate (e i nubifragi)
Articolo successivoTravolto da una scarica di sassi sul Monviso. Gravissimo alpinista
I Comunicati Stampa arrivati in redazione

Rispondi