Tra edere, palme, pomodori e gelsomini, aveva coltivato 22 piante di marijuana alte circa 2 metri. Un uomo di 60 anni di Rosta (Torino) è stato quindi arrestato dai carabinieri. Hanno individuato il particolare vivaio nel giardino di una ditta, durante un controllo.

In una successiva perquisizione svolta nell’abitazione del proprietario, oltre a diverse armi regolarmente denunciate, i carabinieri hanno anche rinvenuto e sequestrato una canna lunga 53 cm. Su cui era stato saldato un otturatore artigianale. E una pistola a cui era stata applicata sempre artigianalmente una canna lunga 60 cm.
Il sessantenne si trova ai domiciliari.

Articolo precedente24 Settembre 1948: viene fondata la Honda Motor CO
Articolo successivoPer L’Europa il Piemonte è nella fascia a minor rischio per il Covid
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi