Qualche settimana fa Alessandra Mussolini aveva acquistato dei mobili al Leroy Merlin del centro commerciale Porta di Roma, chiedendo il trasporto presso il suo domicilio.

Fin qui nulla di strano, finché non le sono arrivati i pacchi a casa. All’interno ha trovato una spiacevole sorpresa, un foglio con su scritto “Fascista di M****” e con disegnato un omino a testa in giù, ovviamente riferito ai fatti di Piazzale Loreto.
La Mussolini ha dunque chiesto un risarcimento alla catena francese di ‘fai da te’. L’avvocato Federico Vecchio ha dichiarato che sono “vere e proprie minacce nei confronti della mia assistita, un fatto gravissimo”.

L’ufficio stampa del Leroy Merlin, fa sapere che condanna il gesto commesso da qualche dipendente o partner dell’azienda, e che è stata aperta un’indagine interna per individuare i responsabili, con conseguente provvedimento disciplinare.

Articolo precedenteCovid-19 Piemonte, diminuiscono ancora i positivi!
Articolo successivoCorso Racconigi: ambulante al CTO, investito dal suo carro motorizzato

Rispondi