Martedì, gli agenti del commissariato San Secondo apprendono che un giovane italiano, residente nel quartiere Santa Rita, detiene per la vendita sostanza stupefacente in casa. Dell’uomo, i poliziotti sanno che detiene due pitbull.

Gli agenti risalgono alla abitazione e al loro arrivo immediatamente percepiscono l’inconfondibile odore di marijuana. In un borsone da palestra riposto in camera da letto, infatti, gli agenti rinvengono un sacchetto contenente 850 grammi di marijuana; nel comodino vengono trovati 770 euro in contanti. Nel soggiorno, invece, viene ritrovato tutto il materiale necessario per il confezionamento delle dosi, tra il quale 235 bustine in cellophane.

Alla luce del rinvenimento, l’uomo, un italiano di 34 anni è stato tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Articolo precedenteMistero a Villareggia, cadavere di anziana recuperato nel Naviglio
Articolo successivoSan Salvario: polizia becca bische, immigrati irregolari e niente mascherine
I Comunicati Stampa arrivati in redazione

Rispondi