Un 62enne Torinese con problemi psichici ha chiamato i carabinieri minacciando di darsi fuoco: “mi do fuoco e poi mi butto nel fiume. Voglio farla finita”, così ha escalamato l’uomo al 112 ieri pomeriggio. Non è la prima volta che tenta il suicidio e l’operatore lo tiene al telefono, mentre i carabinieri del nucleo radiomobile, insieme ai colleghi della stazione Barriera-Piacenza, lo raggiungono in lungodora Firenze all’angolo con corso Regio Parco.

I militari lo trovano seduto su un terrapieno con le gambe a penzoloni a strapiombo sul fiume, con li vicino un accendino e una bottiglia da litro di alcol denaturato.
Gli uomini dell’Arma si avvicinano e riescono ad allontanarlo dal fiume. I sanitari del 118 giunti anch’essi sul posto, lo trasportano al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Bosco.

Articolo precedenteBarriera, ragazza si butta dal balcone, è grave
Articolo successivoNichelino, ennesima segnalazione di rifiuti non ritirati da giorni

Rispondi