Un postino di 24 anni, alle dipendenze di una ditta privata che svolgeva l’attività di consegnare corrispondenza per diversi uffici postali, è stato arrestato a Trana, piccolo comune della provincia di Torino.
L’attività del giovane era la vendita di stupefacenti e l’invio per posta.

Le forze dell’ordine lo hanno sorpreso durante alcuni controlli anti Covid aggirarsi con fare sospetto per Trana, il suo atteggiamento ha incuriosito i militari, che hanno deciso di perquisire sia lui sia la sua abitazione, anche perché nei giorni scorsi avevano saputo di un postino specializzato anche nella vendita di droga.

La perquisizione domiciliare ha avuto riscontro positivo e ha permesso di trovare 100 grammi di marijuana, un bilancino di precisione, un quaderno contenente appunti e la contabilità riconducibili all’attività di spaccio e una scacciacani priva di tappo rosso con relative 19 munizioni.
Una parte dello stupefacente è stato trovato in alcuni barattoli, mentre circa 25 grammi sono stati trovati già sigillati all’interno di un plico postale pronto per essere spedito ad un acquirente.

Articolo precedenteBarriera, decine di immigrati assembrati e senza mascherina – VIDEO
Articolo successivoBrandizzo, il bar sfida il DPCM: ‘apro lo stesso’
Cronaca, quartieri, politica, esteri

Rispondi