Per il secondo anno a Torino si ricorda Paolo Borsellino con una rosa rossa posta davanti alla residenza Universitaria a lui intitolata.

“Una rosa rossa per ricordare il suo sacrificio e l’impegno profuso, insieme a Giovanni Falcone, per la lotta alla mafia.” Lo ha dichiarato Matteo Rossino, da poco nella Lega di Salvini e promotore dell’iniziativa dall’anno scorso.

“Un riconoscimento doveroso a Paolo Borsellino, al suo coraggio, alla sua dedizione, al suo sacrificio per l’Italia. È fondamentale che le generazioni future tengano vivo il ricordo di eroi come lui”.

Articolo precedenteCome organizzare un gita scolastica indimenticabile
Articolo successivoI Giochi del Lotto nella Regione Piemonte: i dati più recenti
Giornale indipendente di Torino.

Rispondi